• laCucinaDiFeFè

CHIACCHIERE DI CARNEVALE AL FORNO


Febbraio è alle porte e con esso, la festa più divertente e gioiosa dell'anno, con quella sua inconfondibile impronta scherzosa e all'insegna del folclore e dell'ilarità, insomma carnevalesca appunto! Immagino già le strade colorate e affollate di turisti, piene di coriandoli e stelle filanti nella mia città di origine, Acireale, dove questa festa è storicamente vissuta con tutto l'ardore e la capacità creativa possibili! Il Carnevale di Acireale vanta infatti un’antica tradizione folcloristica già dalla fine del’500, anche se a quei tempi aveva ancora il carattere di una manifestazione spontanea. Solo intorno agli anni '30 entrano in scena anche le maschere di cartapesta e successivamente i carri allegorico-grotteschi, trainati dai buoi e attorniati da gruppi satirici in maschera. Senza contare le macchine infiorate, veri e propri capolavori di creatività e piacere per gli occhi! Beh, in questo contesto, permettetemi, non potevo non spendere piena di orgoglio due parole per la città in cui sono vissuta! Fatta questa premessa credo doverosa, le chiacchiere fritte ricoperte di zucchero a velo o con cioccolato fuso, entrano nel merito e fanno da contorno a questa festa, perché per eccellenza, sono tra i dolci più tipici di questa tradizione. Le chiacchiere, o bugie, chiamate anche con molti altri nomi regionali, friabili e golose, sono un vero e proprio must in Sicilia, così come un po' ovunque anche nel resto del territorio italiano. Io voglio proporre qui una versione più light al forno, perché anche se la tradizione vuole che i dolci di Carnevale siano fritti, c'è sempre chi è a dieta e spera di poter trovare un'alternativa valida al forno. Nulla però vieta di realizzarli anche nella loro versione originale fritta! Classiche o al cioccolato fondente, possono anche essere ricoperte da miele, e/o innaffiate con alchermes oppure servite con mascarpone montato e zuccherato, e se è anche vero che ormai sono facilmente reperibili in tutte le dolcerie e i panifici, è davvero impossibile non prepararle almeno una volta con le proprie mani!

* (Ricetta dal blog "Tavolartegusto" da me rivisitata)

Ingredienti:

  • 300 gr di farina tipo 00

  • 80 gr di zucchero semolato (io ho usato quello di canna)

  • 60 gr di burro

  • 2 uova

  • 2 cucchiai di vermuth bianco (oppure un altro liquore dolce a scelta, tipo Marsala)

  • 1 bustina di vanillina

  • buccia grattugiata di 1 limone non trattato

  • buccia grattugiata di 1 arancia non trattata

  • 8 gr. di lievito per dolci

Ingredienti per guarnire:

  • zucchero a velo a piacere

  • 100 gr di cioccolato fondente (facoltativo)

Procedimento:

In una capiente terrina disponete la farina setacciata, formando una fontana al centro, quindi aggiungete lo zucchero, le uova, il liquore, la buccia degli agrumi grattugiata, la vanillina, il lievito setacciato e il burro morbido tagliato a tocchetti (fig. 1).

Mescolate con una forchetta partendo dal centro, inglobando piano piano la farina, quindi impastate piano piano e a lungo con le mani affinchè i liquidi vengano tutti ben assorbiti. Se è necessario, unite ancora un goccio di Vermuth e continuate a lavorare fino a formare una palla liscia e omogenea (fig. 2).

Coprite con una pellicola per alimenti e lasciate riposare 30' a temperatura ambiente lontano da fonti di calore. A questo punto iniziate a stendere 1/3 dell'impasto per volta. Per aver un risultato croccante vi consiglio di farlo con la macchinetta della pasta (Nonna Papera), altrimenti dovrete lavorarlo per più tempo con il matterello per ottenere una sfoglia abbastanza sottile. Prima quindi stendetelo su un piano spolverato di farina con le mani (fig. 3).

Poi inseritelo nella macchinetta con spessore 3. L'importante è che la sfoglia sia liscia e tirata. Per raggiungere questo risultato dovrete inserirla più volte nella macchinetta e ripiegarla su se stessa spolverata di farina (fig. 4).

A questo punto date la forma alle vostre chiacchiere. Io ho scelto di realizzare i classici rettangoli di 8 cm di lunghezza e 3 di larghezza circa, usando la rotella tagliapasta, praticando due incisioni al centro, ma voi potrete optare per altre forme come i fiocchi annodati o i triangoli. Disponete le chiacchiere in un solo strato su delle placche ricoperte da carta forno, senza doverle distanziare troppo l'una dalle altre (fig. 5).

Cuocetele nel forno preriscaldato a 180°C per circa 9'-10', fino a quando non appariranno leggermente dorate! Quando saranno cotte, sfornatele, lasciatele intiepidire fuori dalla teglia e cospargetele con lo zucchero a velo. E voilà...le vostre chiacchiere di Carnevale al forno sono pronte per essere gustate!

Per rendere le chiacchiere al forno ancora più golose, potrete aggiungere una glassa di cioccolato fondente fuso, sciolto a bagnomaria e versato direttamente sulle chiacchiere oppure guarnendo a vostro piacere con l'ausilio di una sac à a poche come ho fatto io!

Buon Appetito dalla cucina di Fefè!

Vi è piaciuta questa ricetta? Scrivetemi le vostre impressioni; aggiungete un like e mi raccomando, non dimenticate di condividerla! Grazie!!!

#chiacchierealforno #dolcidicarnevale #dolcealforno #ricettafacile #lacucinadiFefè

75 visualizzazioni

© 2017 by LaCucinaDiFeFè-CucinareFacile       -       Web Designer: GraphicRealTime Comunicazione Visiva       -       TUTTI I DIRITTI RISERVATI